Modalità di partecipazione - Tribunale di Paola

Le offerte di acquisto dovranno essere presentate in busta chiusa, entro le ore 12,30 del giorno precedente la data della vendita, ad eccezione del sabato. Sulla busta deve essere indicato il nome di chi deposita materialmente l’offerta (che può anche essere persona diversa dall’offerente), il nome del giudice e la data della vendita. Nessuna altra indicazione né numero o nome della procedura né il bene per cui è stata fatta l’offerta né l’ora della vendita o altro-deve essere apposta sulla busta;
- l’offerta dovrà contenere:
- il cognome, nome, luogo e data di nascita, codice fiscale, domicilio, stato civile, recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l’immobile (non sarà possibile intestare l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta), il quale dovrà anche presentarsi alla udienza fissata per la vendita. Se l’offerente è coniugato e in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati anche i corrispondenti dati del coniuge. Se l’offerente è minorenne, l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del giudice tutelare;
- i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta;
- l’indicazione del prezzo offerto, che non potrà essere inferiore al prezzo minimo indicato, a pena di esclusione;
- il termine di pagamento del prezzo e degli oneri tributari, non superiore a 60 giorni dall’aggiudicazione;
- l’espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima.
- nel caso in cui l’offerente fosse interessato all’acquisto di uno solo, indifferentemente, tra più lotti di beni simili (es. box) posti in vendita dalla medesima procedura in una stessa udienza, potrà fare una unica offerta valida per più lotti, dichiarando di volerne acquistare però uno solo. In tal caso, se si renderà aggiudicatario di uno dei lotti, non sarà obbligato all’acquisto dei lotti successivi.
- all’offerta dovrà essere allegata una fotocopia del documento di identità dell’offerente, nonché un assegno circolare non trasferibile intestato a “Proc. esecutiva N.   ”, seguito dal numero della procedura e dal nome del delegato, per un importo pari al 10 per cento del prezzo offerto, a titolo di cauzione, che sarà trattenuta in caso di rifiuto dell’acquisto.
- stabilire il modo e il termine di 60 giorni (ove quello previsto nella offerta in busta chiusa sia maggiore) per il versamento del prezzo e delle spese di trasferimento, da effettuarsi su libretto di deposito intestato alla procedura, vincolato all’ordine del giudice, da aprire presso una banca a scelta del delegato;
oppure
qualora sia stato azionato nella procedura esecutiva un credito derivante da mutuo fondiario, il termine entro il quale l’aggiudicatario dovrà versare direttamente al C.F.______________
quella parte del prezzo che corrisponde al credito del predetto istituto per capitale, accessori e spese; tale termine, per le procedure iniziate anteriormente all’1/1/94, dovrà essere di trenta giorni dall’aggiudicazione, per le procedure iniziate successivamente a tale data dovrà essere di 60 giorni dall’aggiudicazione; l’eventuale residuo sarà versato al delegato nello stesso termine di 60 giorni dall’aggiudicazione, dedotta la cauzione. A tal fine il delegato inviterà l’istituto di credito fondiario a fargli pervenire prima dell’asta, la nota di precisazione del suo credito, indicante la somma che dovrà essere versata dall’aggiudicatario e le modalità del versamento.