Modalità di partecipazione - Tribunale di Vibo Valentia

VENDITE SENZA INCANTO - Le offerte di acquisto dovranno essere depositate in busta chiusa entro il termine indicato nell’avviso o nell’ ordinanza, c/o la Cancelleria del Tribunale di Vibo Valentia (solitamente entro le ore 12 del giorno precedente la vendita) o presso il Professionista delegato. L’offerta dovrà contenere (secondo il modello di offerta disponibile presso la Cancelleria, nonché scaricabile sul sito www.tribunaledivibovalentia.net) : a- cognome, nome, luogo, data di nascita, codice fiscale, domicilio, stato civile e recapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l’immobile (non sarà possibile intestare l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta); se l’offerente è coniugato in regime di comunione legale dei beni dovranno essere indicati anche i dati del coniuge; se minorenne l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del giudice tutelare, in caso di offerta presentata per conto e nome di una società dovrà essere prodotto certificato della camera di commercio dal quale risulti la costituzione della società e i poteri conferiti all’offerente, b- i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta, c – l’indicazione del prezzo offerto che non potrà essere inferiore al prezzo minimo indicato nell’avviso di vendita, a pena di inefficacia, d- il termine del pagamento del prezzo e degli oneri tributari che non potrà comunque essere superiore a 90 giorni dalla data di aggiudicazione. Tale termine è improrogabile, e- l’espressa dichiarazione di aver preso visione della relazione di stima. L’ offerta può essere formulata dall’offerente personalmente o a mezzo di procuratore legale, non è invece ritenuta ammissibile l’offerta di vendita a mezzo mandatario o procuratore speciale. All’offerta dovrà essere allegata nella stessa busta fotocopia documento di identità dell’offerente, nonché assegno circolare non trasferibile intestato a “Tribunale di Vibo Valentia proc n…..” (o intestato al professionista delegato se trattasi di vendita presso professionista) per un importo pari al 10% del prezzo offerto, a titolo di cauzione che sarà trattenuta in caso di decadenza per mancato versamento del saldo prezzo., L’offerta è irrevocabile. L’aggiudicatario è tenuto al pagamento degli oneri tributari conseguenti all’acquisto del bene. Il relativo importo sarà comunicato successivamente all’aggiudicazione dal custode e il relativo pagamento dovrà essere effettuato entro il medesimo termine fissato per il saldo del prezzo; le somme versate dall’aggiudicatario si intenderanno anzitutto imputate in conto al fondo spese di trasferimento e, per il residuo, al prezzo di aggiudicazione. L’importo del prezzo di aggiudicazione dedotta la cauzione prestata e delle spese dovranno essere versati entro il termine indicato nell’offerta mediante deposito presso la Cancelleria di assegni circolari non trasferibili intestati al “Tribunale di Vibo Valentia proc. n. ….” (o intestato al professionista delegato se trattasi di vendita presso professionista). In caso di mancato versamento del saldo prezzo entro il termine indicato nell’offerta, (comprensivo degli oneri tributari quantificati dal custode, posto che le somme di denaro versate saranno imputate prima ad estinzione di tale credito dell’erario), l’aggiudicazione sarà revocata e sarà disposto l’incameramento della cauzione.
VENDITA CON INCANTO - Ogni offerente per poter essere ammesso all’incanto dovrà depositare presso la cancelleria del tribunale entro le ore 12.00, del giorno precedente a quello dell’incanto, la domanda di partecipazione in busta chiusa, corredata da assegno circolare non trasferibile intestato a Tribunale di Vibo Valentia proc. n…..” (o intestato al professionista delegato se trattasi di vendita presso professionista) di importo pari al 10% del prezzo base d’asta a titolo di cauzione; La domanda di partecipazione dovrà contenere (secondo il modello di offerta disponibile presso la Cancelleria, nonché scaricabile sul sito www.tribunaledivibovalentia.net) : a- cognome, nome, luogo, data di nascita, codice fiscale, domicilio, stato civile e racapito telefonico del soggetto cui andrà intestato l’immobile (non sarà possibile intestare l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta) se l’offerente è coniugato in regime di comunione legale dei beni dovranno essere indicati anche i dati del coniuge; se minorenne l’offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori previa autorizzazione del giudice tutelare, in caso di offerta presentata per conto e nome di una società dovrà essere prodotto certificato della camera di commercio dal quale risulti la costituzione della società e i poteri conferiti all’offerente, b- i dati identificativi del bene per il quale l’offerta è proposta, l’espressa dichiarazione di aver preso visione della relazione di stima. L’aggiudicatario è tenuto al pagamento degli oneri tributari conseguenti all’acquisto del bene; il relativo importo sarà comunicato successivamente all’aggiudicazione dal custode delegato e il relativo pagamento dovrà essere effettuato entro il medesimo termine fissato per il saldo prezzo. Le somme versate dall’aggiudicatario si intenderanno anzitutto imputate in conto al fondo spese di trasferimento e per il residuo, al prezzo di aggiudicazione, l’importo del prezzo di aggiudicazione (dedotta la cauzione già prestata) e delle spese, dovranno essere versati entro il termine di 60 giorni dal consolidamento dell’aggiudicazione provvisoria (70 giorni dall’incanto mediante due assegni circolari non trasferibili intestati a “Tribunale di Vibo Valentia proc. n…..” (o intestato al professionista delegato se trattasi di vendita presso professionista)

VENDITA DELEGATA - Modalità di partecipazione vendita senza incanto: ai sensi e per gli effetti di cui agli artt. 572 e 573 – entro le h. 12,00 del giorno precedente la vendita, l’offerente dovrà presentare presso l’ufficio notarile in via Corsea 14 al p.1° offerta in busta chiusa, al cui esterno sarà consentito annotare solo: il professionista delegato; nome del depositante e data fissata per l’esame delle offerte, orario del deposito; l’offerta, a pena di esclusione, dev’essere almeno pari al prezzo base; l’offerta deve essere accompagnata da una cauzione pari al 10% del prezzo offerto in ass. circ. n.t., emesso da Istituto di credito operante in Vibo Valentia, intestato Notaio Dr.ssa Beatrice Romano, incaricato alle operazioni; l’offerta in bollo dovrà contenere: indicazione del prezzo offerto, data vendita e procedura alla quale si riferisce, le generalità (compreso C.F.) proprie, indicazione della volontà di avvalersi ove ne sussistano i presupposti dei benefici fiscali per la prima casa; le indicazioni circa il tempo del pagamento comunque non superiore ai 60 gg. dalla aggiudicazione il modo del pagamento e ogni altro elemento utile alla valutazione dell’offerta, la dichiarazione di aver preso visione della relazione di stima (consultabile sull’apposito sito internet o presso lo studio del delegato e di averne compreso il contenuto ed inoltre di conoscere lo stato dell’immobile, copia di valido documento di identità del soggetto che sottoscrive l’offerta; estratto dell’atto di matrimonio o il certificato di stato libero; in caso di offerta presentata per conto e nome di una società il certificato di vigenza rilasciato dalla competente Camera di Commercio Industria Agricoltura ed Artigianato dal quale tra l’altro dovranno desumersi i poteri spettanti all’organo amministrativo e copia della partita iva; dichiarazione di residenza o elezione di domicilio nel comune nel quale ha sede il Tribunale competente per l’esecuzione (art.174 disp. Att. Cpc) pena l’effettuazione delle comunicazioni presso la cancelleria dello stesso ufficio; la sottoscrizione dei genitori esercenti la potestà e l’autorizzazione del Giudice Tutelare ove l’offerente sia un minore; in caso di presentazione di una sola offerta si proceda si procederà all’aggiudicazione se il prezzo supera di un quinto il prezzo base; nel caso in cui l’unica offerta non sia superiore ad un quinto del prezzo base, ma comunque non inferiore al prezzo base suindicato, si procederà all’aggiudicazione solo a condizione che il creditore procedente – manifesti la sua volontà in tal senso (o per iscritto – o attraverso dichiarazione resa in sede di verbale al notaio delegato); l’offerta è irrevocabile, la stessa non può essere ritirata ed, in caso di gara, se l’offerente non si presenta, l’aggiudicazione avverrà a favore dell’offerta più alta fatti – salvi i casi di cui all’art. 571 comma 3. L’offerente dovrà, nel termine perentorio di gg. 60 dall’aggiudicazione nel caso di vendita senza incanto e 60 gg. dall’incanto nel caso di vendita con incanto, depositare presso l’ufficio notarile in Vibo Valentia via Corsea 14 al piano primo uno o più assegni circolari non trasferibili, emessi da un Istituto di Credito operante in Vibo Valentia, tutti intestati al notaio dr.ssa Beatrice Romano contenenti: il residuo prezzo di vendita, detratto l’importo per cauzione già versato; l’importo complessivo per le spese collegate alla vendita necessarie per l’emanazione del decreto di trasferimento che verranno tempestivamente quantificate e comunicate dal sottoscritto notaio delegato perché possano essere versate unitamente al saldo dell’aggiudicazione (salvo restituzioni); il mancato versamento delle somme di cui sopra nei termini indicati comporterà la decadenza dell’aggiudicazione e la perdita della cauzione, ed esporrà l’aggiudicatario inadempiente alle conseguenze di cui all’art. 587 co II cpc (richiamato dall’art. 574 comma 3, cpc).

Modalità di partecipazione vendita con incanto: le domande dovranno essere presentate presso lo Studio del Notaio delegato entro le ore 12,00 due giorni prima della data fissata per l’incanto, corredate di uno o più assegni circ. n.t. intestati al notaio; il partecipante dovrà inoltre depositare, unitamente alla cauzione domanda di partecipazione all’incanto in bollo in cui dovrà precisare se il versamento del prezzo avverrà con l’erogazione a seguito di contratto di finanziamento che preveda il versamento diretto delle somme erogate in favore della procedura e la garanzia ipotecaria di primo grado sul medesimo immobile oggetto di vendita ai sensi dell’art. 585 III comma; se persona fisica, fotocopia di documento di identità e del codice fiscale, ed estratto per riassunto dell’atto di matrimonio (o certificato di stato libero); se società o persona giuridica certificato del registro delle imprese (o del registro persone giuridiche) attestante la vigenza dell’enete e i poteri di rappresentanza, nonché fotocopia di documento di identità del o dei rappresentanti legali; in caso di intervento di rappresentante volontario, originale o copia autentica della procura; in caso di avvocato che presenti offerta per persona da nominare la riserva di nomina dovrà essere effettuata nell’istanza di partecipazione all’incanto; si avverte che se l’offerente non partecipa all’incanto si applicano le disposizioni di cui all’art. 580 cpc relative alla perdita della cauzione. Sono a carico dell’aggiudicatario tutte le spese di trasferimento della proprietà degli immobili ed accessori come calcolate e comunicate dal notaio al momento dell’aggiudicazione. Sono altresì a carico dell’aggiudicatario i compensi spettanti al sottoscritto notaio delegato per le operazioni successive alla vendita come verranno liquidati dal giudice dell’esecuzioni. Le spese relative alla cancellazione della trascrizione del pignoramento e delle ipoteche precedenti e successive al pignoramento stesso, saranno anticipate dall’aggiudicatario su richiesta ed entro i termini da comunicarsi a cura del notaio delegato e recuperare a cura dell’aggiudicatario direttamente in sede di distribuzione del ricavato, con il privilegio di cui all’art. 2770 c.c. con precedenza ex art. 2777 c.c. anche sui crediti ipotecari.