Dettaglio Asta Telematica: proc.108/2019 Lotto 42 del Tribunale di Palermo

Nota: alcuni documenti ufficiali allegati (PDF) contrassegnati con [nc] non sono conformi ai requisiti della Legge 4 del 2004


Documenti allegati
Dati sulla procedura

Tribunale


Giudice

Dott.ssa Giammona Gabriella

Tipo procedura

Procedure Concorsuali


Nr. Procedura

108/2019

108/ 2019

Rito

Nuovo Rito Fallimentare


Lotto nr.

Lotto 42

Delegato alla vendita


Custode Giudiziario

Curatore

Dott. Palazzotto Gabriele segr.studiopalazzotto@gmail.com


Valore da perizia

€ 13.554,00

Pubblicato online il

07/07/2020


Stato

Note generiche

Dati sul bene

Tipologia

Multiplo Mobiliare (186)

Indirizzo

Viale del Fante, 11,
90146 Palermo (PA) - Sicilia

Info bene

Disponibilità

Descrizione sintetica

AVVISO DI VENDITA BENI MOBILI Gli scriventi Dott. Gabriele Palazzotto e Avv. Calogero Pisciotta, nella qualità di Curatori del Fallimento Omissis n. 108/2019: - vista l'approvazione del programma di liquidazione predisposto dai Curatori in data 2/4/2020, avente ad oggetto la cessione dei beni mobili appartenenti alla società fallita; - vista l'approvazione del suddetto programma da parte del comitato dei creditori in data 5/05/2020; Vista l'autorizzazione del G.D. del 21/5/2020 visti gli arti. 107 e 108 L.F., RENDONO NOTO CHE a partire dal 7.08.2020 ore 12:00 e fino al 10.08.2020 ore 12:00 si procederà alla vendita tramite procedura competitiva telematica, a mezzo del commissionario Edicom Servizi S.r.l., dei seguenti beni in unico lotto: LOTTO 42: Stock attrezzature e macchinari da palestra meglio descritto nell'inventario consultabile nella sezione "Documenti allegati" Prezzo base d'asta: euro 13.554,00 - rilanci minimi pari ad euro 200,00 - cauzione 10 % del prezzo; Maggiori dettagli sono rinvenibili dalla documentazione scaricabile nella sezione allegati CONDIZIONI DELLA VENDITA Si potrà partecipare telematicamente alla vendita per il tramite del portale web www.astemobili.it e www.doauction.com mediante formulazione di offerta irrevocabile d'acquisto e versamento di una cauzione pari al 10% del prezzo offerto da versarsi in base alle istruzioni fornite dal sistema durante la procedura guidata di iscrizione alla gara; - Il pagamento della cauzione (10% del prezzo offerto) dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate: Codice IBAN IT06 Z030 6904 6231 0000 0004 900 indicando quale causale di versamento: “PROC. FALL. R.G. 108/2019 Tribunale di Palermo Lotto n. 42."; - Onde consentire il corretto accredito della cauzione sul suddetto conto, il bonifico deve essere eseguito in tempo utile per risultare accreditato sul conto corrente intestato al Commissionario allo scadere del termine ultimo per la presentazione delle offerte (ad esempio, sarebbe opportuno eseguire il pagamento della cauzione almeno 5 giorni lavorativi prima della data della vendita, se disposto tramite bonifico ordinario, o 2 giorni lavorativi prima della vendita, se effettuato tramite bonifico urgente); - Il mancato accredito del bonifico sul conto indicato è causa di nullità (inefficacia) dell'offerta; - La copia della contabile del versamento deve essere inviata al commissionario a mezzo PEC all'indirizzo commissionario.edicom@pec.it e deve essere correttamente indicato anche il numero di CRO del relativo bonifico; - All'offerente non divenuto aggiudicatario la cauzione sarà restituita dal commissionario entro due giorni lavorativi dal termine della gara; - Chi è interessato a formulare validamente l'offerta irrevocabile di acquisto dovrà procedere alla registrazione gratuita sui siti www.astemobili.it o www.doauction.com, accettando espressamente le condizioni generali nonché le condizioni ed i termini prescritti nell'ordinanza e/o nel bando di vendita di ogni singola asta. Al momento della registrazione a ciascun utente viene richiesto di scegliere un nome utente ed una password, che costituiranno le credenziali con cui potrà accedere al sito e partecipare alle aste; - Il partecipante all'asta regolarmente registrato che intende agire in rappresentanza di terzi dovrà essere obbligatoriamente dotato di procura speciale (non necessariamente notarile), riportante tutti i riferimenti del delegante e del lotto unico in vendita. Detta procura dovrà essere recapitata ad Edicom Servizi S.r.l. - Via Marchese di Villabianca n° 21, 90143 Palermo, solo ed esclusivamente via PEC all'indirizzo commissionario.edicom@pec.it, già al momento dell'apertura dell'asta telematica e comunque prima del termine dell'esperimento di vendita. Farà fede, ai fini della regolarità, la data di consegna della PEC. In caso di procura da parte di persona fisica la stessa dovrà essere corredata da copia fotostatica del documento di identità (in corso di validità) e codice fiscale sia del delegato che del delegante. In caso di procura da parte di persona giuridica la stessa dovrà essere corredata da copia fotostatica di documento di identità (in corso di validità) e del codice fiscale sia del delegato che del legale rappresentante del delegante, oltre a copia di visura camerale (in corso di validità) della società delegante. Il delegato partecipante all'asta è comunque responsabile in solido con il delegante per qualsivoglia inottemperanza procedurale e nello specifico per il mancato versamento saldo prezzo, delle spese e dei compensi del Commissionario Edicom Servizi S.r.l. entro i termini indicati nel paragrafo successivo (“Attività e adempimenti successivi all'aggiudicazione provvisoria”); - Il commissionario fornirà ogni utile informazione anche telefonica o tramite e-mail agli interessati sulle modalità di vendita e sulle modalità di partecipazione, oltre che sulle caratteristiche e sulla consistenza dei beni. A tal fine, potrà essere contattato anche il Curatore tramite mail all'indirizzo pacp52019@procedurepec.it; - Ogni offerta sarà ritenuta valida ed efficace solo previo versamento di una cauzione pari al 10% del prezzo offerto da versarsi in base alle istruzioni fornite dal sistema durante la procedura guidata di iscrizione alla gara; - Le cauzioni relative alle offerte telematiche di acquisto devono risultare essere accreditate sul conto corrente del commissionario, entro e non oltre le ore 11:00 del giorno 10/08/2020 se corrisposte a mezzo bonifico bancario e entro e non oltre le ore 11:59 del giorno 10/08/2020 se corrisposte a mezzo carta di credito, in base alle istruzioni fornite dal sistema durante la procedura guidata di iscrizione alla gara; - Le offerte formulate saranno, in ogni caso, sottoposte alla preventiva verifica sulla corrispondenza delle stesse alle condizioni sopra stabilite e alle modalità di rilancio prescritte nell'ordinanza e/o nel bando di vendita dell'asta di riferimento. Il gestore del portale si riserva, pertanto, la possibilità di annullare l'offerta inefficace in quanto non conforme alle condizioni, alle modalità e ai termini prescritti nell'ordinanza e/o nel bando di vendita dell'asta d'interesse; - Informazioni sull'inammissibilità dell'offerta: In caso di offerta unica, essa è inammissibile se inferiore al prezzo base d'asta del singolo lotto. In caso di gara conseguente alla presentazione di più offerte, il rilancio minimo non potrà essere inferiore a euro 200,00. L'offerta è altresì inammissibile se perviene oltre il termine stabilito nell'avviso di vendita, se l'offerente non presta la cauzione con le modalità stabilite nell'avviso di vendita o laddove la prestasse in misura inferiore al decimo del prezzo da lui offerto; - In caso di pluralità di offerte e di rilanci effettuati nei 5 minuti antecedenti all'orario di scadenza della gara telematica, sarà disposto il prolungamento della gara fra gli offerenti di ulteriori cinque minuti fino all'esaurimento definitivo delle offerte; - terminata la gara verrà dichiarato aggiudicatario provvisorio colui che avrà presentato la migliore offerta valida entro il termine di fine gara; - In caso di unica offerta valida ed efficace, verrà disposta l'aggiudicazione provvisoria in favore dell'unico offerente; - La presentazione dell'offerta presuppone l'integrale conoscenza, del presente avviso di vendita, della perizia di stima redatta dal Ing. Dario Megna, all'uopo nominato dagli organi fallimentari in quanto depositata agli atti della procedura, che si daranno comunque per conosciuta al momento di presentazione della domanda di partecipazione, nonché di ogni altra informazione inerente: modalità, condizioni della vendita e lo stato di fatto, di diritto del bene staggito desumibile dagli atti del fascicolo processuale pubblicato; - In ogni caso grava su ciascun interessato l'onere di prendere preventiva visione della perizia sul lotto posto in vendita e di tutta la documentazione inerente. ATTIVITA' E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI ALL'AGGIUDICAZIONE PROVVISORIA - Una volta individuato l'aggiudicatario provvisorio del lotto unico oggetto della presente vendita, secondo i criteri sopra indicati, dovranno eseguirsi le seguenti formalità: Il Curatore depositerà telematicamente presso la Cancelleria del Giudice delegato tutta la documentazione relativa alla vendita, ai sensi dell'art. 107, comma 5, L.F. e chiederà al Giudice delegato di essere autorizzato a dare ulteriore corso alle operazioni di vendita, sempre che non sia disposta la sospensione della vendita da parte del G.D., decorsi i termini di cui all'art. 108 L.F., o da parte della procedura fallimentare in caso di offerte irrevocabili d'acquisto migliorative, ai sensi dell'art. 107, comma 4, L.F.; Decorso il suddetto termine di 10 giorni, l'aggiudicatario sarà tenuto a versare, entro i successivi 10 giorni, il saldo prezzo (importo dell'aggiudicazione al netto della cauzione), i compensi di vendita spettanti al Commissionario (pari all'7% oltre iva sul prezzo di aggiudicazione). Il versamento del saldo prezzo verrà effettuato a mezzo bonifico sul conto corrente intrattenuto dalla Curatela intestato a: Curatela Fallimento n. 108/2019 Trib PA presso Credem SpA di Palermo recante il codice IBAN: IT61I0303204605010000281107, indicando la seguente, causale: “saldo prezzo vendita procedura fall. n. 108/2019 Tribunale di Palermo lotto n. 42”. Invece, il versamento dei compensi di vendita spettanti al Commissionario, nella misura sopra indicata, andrà effettuato mediante bonifico sul conto corrente intestato a Edicom Servizi S.r.l., recante il seguente codice IBAN: IT06 Z030 6904 6231 0000 0004 900, indicando quale causale di versamento: “Compensi di vendita - Procedura Fall. n. 108/2019 Tribunale di Palermo lotto n. 42.”. Il mancato rispetto dei termini di versamento del saldo prezzo, e dei compensi del Commissionario comporterà la decadenza dall'aggiudicazione e la perdita della cauzione a titolo di penale. La proprietà del lotto unico sarà trasferita all'aggiudicatario mediante verbale di consegna da predisporsi a cura dei Curatori Fallimentari. Saranno a carico dell'aggiudicatario tutte le spese relative al trasferimento del lotto, quali, a titolo meramente esemplificativo: l'eventuale iva, le certificazioni di legge e, più in generale, ogni spesa necessaria o comunque connessa al trasferimento del lotto. - I beni che costituiscono il lotto oggetto di cessione sono trasferiti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, a corpo e non a misura e, pertanto, eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. La vendita non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. - Conseguentemente l'esistenza di eventuali vizi, mancanza di qualità o difformità della cosa venduta, per qualsiasi motivo non considerati, anche se occulti, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni e nella determinazione del prezzo. - Ai fini dell'art. 1193 c.c., è stabilito che qualunque somma versata sarà imputata prima alle spese di trasferimento (ivi compresa la parte del compenso spettante al commissionario) e poi al residuo prezzo; ADEMPIMENTI PUBBLICITARI - Il presente avviso sarà pubblicato a cura del soggetto incaricato in qualità di “Soggetto Legittimato alla Pubblicazione” anche sul “Portale delle Vendite Pubbliche” istituito presso il Ministero della Giustizia, almeno 30 giorni prima dell'inizio della vendita telematica, ai sensi degli artt. 107 comma I ultima parte L.F. e 490, I comma c.p.c.; - La perizia di stima perizia di stima e la relazione, richiamate nel presente bando di gara, saranno pubblicate e visionabili sui siti: www.doauction.com; www.asteannunci.it; www.canaleaste.it; www.asteavvisi.it; www.rivistaastegiudiziarie.it almeno 30 giorni prima dell'inizio della vendita telematica - dell'avviso di vendita e delle perizie di stima e descrittive del compendio aziendale; Per ogni condizione di vendita non espressamente indicata nel presente avviso si rinvia al regolamento e alle condizioni generali indicate sui portali www.doauction.com e www.astemobili.it; Per maggiori informazioni, contattare i Curatori Fallimentari al seguente indirizzo di posta elettronica certificata (abilitato a ricevere anche da mail ordinaria): pacp52019@procedurepec.it. Palermo lì, 7/07/2020 I Curatori Dott. Gabriele Palazzotto Avv. Calogero Pisciotta

Dati sulla vendita telematica

Esito della vendita

Non disponibile

Prezzo base

€ 13.554,00


Rilancio minimo

€ 200,00

Offerta minima

€ 13.554,00


Cauzione

10% del prezzo offerto

Inizio gara

07/08/2020 12:00:00


Inizio iscrizione gara

15/07/2020 09:00:00

Termine iscrizione con bonifico

10/08/2020 11:00:00


Termine iscrizione con carta di credito

Termine gara

10/08/2020 12:00:00


Prolungamento Asta

5 minuti

Informiamo che i dati pubblicati nella presente scheda vengono trasmessi ed acquisiti dal portale vendute pubbliche nel rispetto del D.M. 5.12.2017 e la successiva pubblicazione delle specifiche tecniche nella G.U. N.16 del 20-1-2018 – che attesta la piena funzionalità dei servizi del portale delle vendite pubbliche. La società non si assume alcuna responsabilità in caso di difformità dei dati trasmessi dal suddetto portale né in relazione alla documentazione ufficiale fornita dagli organi della procedura e/o in relazione alla mancata omissione di dati sensibili come da provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali G.U. n. 47 del 25/02/2008 e da normativa GDPR, regolamento (UE) n. 2016/679.