Dettaglio Asta Telematica: proc.5/2015 Lotto 2 del Tribunale di Termini Imerese

Nota: alcuni documenti ufficiali allegati (PDF) contrassegnati con [nc] non sono conformi ai requisiti della Legge 4 del 2004


Documenti allegati
Dati sulla procedura

Tribunale


Giudice

Gallucci Daniele

Tipo procedura

Concordato preventivo


Nr. Procedura

5/2015

5/ 2015

Rito

Nuovo Concordato Preventivo


Lotto nr.

Lotto 2

Delegato alla vendita


Custode Giudiziario

Commissario


Valore da perizia

€ 100.418,00

Pubblicato online il

22/07/2020


Stato

Note generiche

Dati sull'immobile

Tipologia

Magazzini e locali di deposito (C2) Piena proprietà

Indirizzo

Via Giubileo Magno n. 4, 4
Cefalù (PA) - Sicilia

Info immobile

Edificio: Unità immobiliare a destinazione magazzino posta al piano semi interrato

Dati catastali

Sez: N.C.E.U. Foglio: 6 p.lla: 1683

Disponibilità

Libero

Regime fiscale

Oneri previsti per legge

Disponibilità

Libero

Regime fiscale

Oneri previsti per legge

Descrizione sintetica

AVVISO DI VENDITA DI BENI IMMOBILI CON MODALITA' TELEMATICA GARA ASINCRONA A TEMPO PROLUNGATO SECONDO ESPERIMENTO DI VENDITA Concordato preventivo n. 5/2015 Giudice delegato: Dott. Gregorio Balsamo; Commissario giudiziale: Avv. Giuseppe Giallombardo; Liquidatore giudiziale: Avv. Sonia Lecca. Il sottoscritto Avv. Sonia Lecca, Liquidatore Giudiziale del Concordato Preventivo in epigrafe, PREMESSO - che in data 06 settembre 2019 si è svolto il primo esperimento di vendita, con modalità sincrona mista, al prezzo base d'asta pari al valore di perizia, dei beni facenti parte del compendio immobiliare della società, andato deserto per la mancata presentazione di offerte; - che il Tribunale di Termini Imerese, sez. fallimentare, con circolare informativa del 12 maggio 2020, a modifica dei precedenti provvedimenti dell'11 marzo 2020, del 19 marzo 2020 e del 10 aprile 2020 assunti a seguito dell'emergenza epidemiologica da Covid 19, ha disposto la ripresa delle attività di vendita nell'ambito delle procedure concorsuali; - che si intende procedere al secondo esperimento di vendita del sopracitato compendio mediante procedura competitiva in modalità telematica asincrona, con riduzione del prezzo base d'asta del 10%, RENDE NOTO che a decorrere dal giorno 07 settembre 2020, ore 12,00, e fino al giorno 22 settembre 2020, ore 12,00, sarà avviata la vendita tramite gara telematica asincrona, a mezzo del Commissionario Edicom Servizi S.r.l., dei beni immobili della D.G.M. Elettricità s.a.s. (meglio descritti nella relazione di stima, a firma del C.T.U., Arch. Sabrina Zora), costituiti dai sotto elencati lotti: LOTTO 2 (GIA' LOTTO B) piena proprietà di unità immobiliare a destinazione magazzino posta al piano semi interrato, sita nel Comune di Cefalù (PA), in via Giubileo Magno n. 4, distinta al N.C.E.U. del predetto Comune al foglio n. 6, particella n. 1683, subalterno n. 31, categoria C/2, classe 11, consistenza 87 mq, rendita €. 172,23. Si precisa che detto immobile risulta gravato dalla seguente formalità: decreto di apertura concordato preventivo trascritto in data 01/03/2016 ai n.ri 6839/5137; - PREZZO BASE €. 100.418,00; - RILANCIO MINIMO IN CASO DI GARA NON INFERIORE A €. 2.000,00. Regime Fiscale: vendita soggetta alla disciplina dell'IVA. ***** - I beni in vendita possono essere visionati previa richiesta, corredata da copia del documento di riconoscimento, da inoltrare sia attraverso il Portale Vendite Pubbliche (https://portalevenditepubbliche.giustizia.it), sia direttamente al Liquidatore Giudiziale (a mezzo fax al n. 0921/922444 ovvero e - mail all'indirizzo di posta elettronica ordinaria sonile76@gmail.com), che provvederà a far visitare gli immobili agli interessati, secondo modalità idonee ad impedire che gli stessi abbiano contatti tra loro, entro 15 (quindici) giorni dalla relativa richiesta e in ogni caso nel più breve termine possibile. - I predetti beni sono posti in vendita, in lotti separati, secondo la clausola “visti e piaciuti”, nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, come identificati nella perizia di stima, con tutte le eventuali pertinenze, accensioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive. - La vendita è a corpo e non a misura, ed eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. - La vendita non è soggetta alle norme concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, né potrà essere revocata per alcun motivo. Di conseguenza, l'esistenza di eventuali vizi, difetti, mancanza di qualità o difformità delle cose vendute, ovvero di oneri e costi di qualsiasi genere, ivi compresi, a titolo esemplificativo, quelli urbanistici e/o edilizi e/o catastali, ovvero derivanti da eventuale necessità di adeguamento di impianti alle leggi vigenti, per qualsivoglia motivo non considerati, anche se occulti e comunque non evidenziati nella perizia o emersi dopo la compravendita, non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi di ciò tenuto conto nella valutazione dei beni e in relazione agli stessi l'acquirente rinuncia a qualsiasi azione risolutoria, risarcitoria e/o indennitaria nei confronti della procedura. - Ai sensi dell'art. 63 disp. att. c.c., l'acquirente dell'immobile facente parte di un condominio è obbligato, solidalmente con il debitore, al pagamento degli oneri condominiali relativi all'anno in corso ed a quello precedente all'emissione dell'atto di trasferimento. - Eventuali adeguamenti degli immobili e dei loro impianti alle norme in materia di tutela ecologica, ambientale, energetica nonché, in generale, alle disposizioni di legge vigenti, sono a carico esclusivo dell'acquirente; sarà, inoltre, onere dell'acquirente, a proprie cura e spese, la dotazione delle certificazioni tecnico/amministrative previste dalle normative di riferimento, dispensando esplicitamente la procedura concorsuale della produzione ed allegazione (certificazione conformità impianti alle norme di sicurezza, certificazione/attestato di qualificazione energetica, ecc.). Si evidenzia che l'attestato di prestazione energetica, qualora mancante, sarà a totale carico dell'aggiudicatario il quale dovrà produrlo al Liquidatore Giudiziale entro il termine perentorio stabilito per il saldo prezzo. - Tutti gli oneri fiscali, tributari ed accessori, di qualsiasi tipo e genere inerenti e collegati alla vendita, quali a titolo esemplificativo e non esaustivo, imposte di registro, ipotecarie e catastali, IVA, calcolate a norma di legge, trascrizioni, voltura catastale, bolli, eventuali costi notarili, saranno tutti esclusivamente a carico della parte acquirente. - Sono, altresì, posti a carico dell'aggiudicatario i diritti d'asta dovuti al gestore della vendita Edicom Servizi S.r.l., pari al 2,2 %, oltre IVA, per i lotti 1 e 2 e allo 0,8 %, oltre IVA, per il lotto 3, da calcolarsi sul prezzo di aggiudicazione. - Il CTU, in sede di sopralluogo, ha rilevato la sussistenza di difformità tra gli elaborati planimetrici catastali e lo stato di fatto degli immobili, meglio illustrate nella perizia di stima, cui si rimanda per le ulteriori e più specifiche informazioni, con oneri di regolarizzazione a carico dell'aggiudicatario, già decurtati dal prezzo di stima (€. 3.600,00 da dividere al 50% tra il lotto 1 e il Lotto 2, e di €. 1.600,00 per il Lotto 3). - Si avverte, in ogni caso, che per eventuali altre difformità non evidenziate nella perizia in atti, l'aggiudicatario, sussistendone i presupposti, potrà ricorrere, ove consentito, alla disciplina dell'art. 40 della L. 28 febbraio 1985 n. 47, come integrato e modificato dall'art. 46 del D.P.R. 6 giugno 2001 n. 380, purché presenti domanda di concessione o permesso in sanatoria entro 120 (centoventi) giorni dal trasferimento del bene. - Si fa presente che presso i lotti 1 e 2 sono giacenti rifiuti speciali, i cui costi e oneri di asportazione e smaltimento, nel rispetto della normativa vigente in materia, sono posti a carico dell'acquirente, con esclusione di ogni diritto alla riduzione del prezzo in ragione delle spese sostenute per l'esecuzione delle predette operazioni. - I beni immobili saranno trasferiti, previa aggiudicazione e regolare versamento del prezzo, liberi da iscrizioni ipotecarie, da trascrizioni di pignoramenti, da sequestri conservativi e da ogni altro vincolo gravante sugli stessi, delle quali il Giudice Delegato, ai sensi del combinato disposto degli artt. 182, 5 comma, e 108, 2 comma, della L.F., ordinerà, con decreto, la cancellazione a cura della procedura e a spese dell'aggiudicatario. - Si precisa che non è concessa la rateizzazione del prezzo in 12 mensilità di cui all'art. 107, 1 comma, della L.F. e art. 569 c.p.c., ritenuto che essa non corrisponda alle esigenze di celerità del processo ed agli interessi dei creditori ad una sollecita distribuzione del ricavato della vendita. - Tutti e tre gli immobili risultano liberi da persone, ma occupati dalle giacenze di magazzino e dai beni mobili strumentali di proprietà della società, facenti parte dell'attivo concordatario e oggetto di separata vendita. ***** - La vendita è partecipabile telematicamente tramite il portale web www.doauction.it, mediante formulazione di offerta irrevocabile d'acquisto e versamento della cauzione pari al 10% del prezzo offerto, con possibilità di rilancio, in misura non inferiore a quella indicata nell'avviso di vendita, tra gli offerenti entro il termine prestabilito. - Ogni interessato, persona fisica o giuridica, tranne il debitore e coloro che si trovano in stato di liquidazione o sottoposti a procedure concorsuali o ad altra procedura che denoti lo stato di insolvenza, dovrà procedere alla registrazione gratuita sul suddetto portale, accettando espressamente le condizioni generali nonché le condizioni ed i termini prescritti nel presente avviso di vendita. Al momento della registrazione, a ciascun utente verrà richiesto di scegliere un username ed una password, allegando un valido documento di identità, che costituiranno le credenziali (strettamente personali e non cedibili a terzi) con cui potrà accedere al sito e partecipare alle singole aste. - Se l'offerente è una persona giuridica dovrà registrarsi come tale nell'apposita sezione indicando i dati societari richiesti. - Se l'offerente è coniugato o unito civilmente in regime di comunione legale dei beni, dovranno essere indicati, in fase di registrazione, anche i corrispondenti dati del coniuge o del convivente. Per escludere il bene aggiudicato dalla comunione legale è necessario produrre, in seguito all'aggiudicazione e prima della redazione dell'atto di trasferimento, la dichiarazione prevista dall'art. 179 C.C. - Il partecipante all'asta regolarmente registrato che intende agire in rappresentanza di terzi dovrà essere obbligatoriamente dotato di procura speciale notarile, riportante tutti i riferimenti della procedura e del lotto in vendita per il quale intende procedere. - In caso di procura da parte di persona fisica la stessa dovrà essere corredata da copia fotostatica del documento di riconoscimento, in corso di validità, e del codice fiscali, sia del delegato che del delegante. - In caso di procura da parte di persona giuridica, la stessa dovrà essere corredata, oltre che dai documenti sopra richiesti, anche da visura camerale aggiornata, da cui risulti la costituzione della società ed il conferimento dei poteri al legale rappresentate. - Detta documentazione dovrà essere recapitata presso la sede di Edicom Servizi S.r.l. – Via Marchese di Villabianca n° 21, 90143 Palermo, in orario di ufficio, oppure inviata a mezzo raccomandata a/r o via PEC all'indirizzo commissionario.edicom@pec.it già al momento dell'apertura dell'asta telematica e, comunque, prima del termine del singolo esperimento di vendita. Farà fede ai fini della regolarità la data di consegna. - Il delegato partecipante all'asta è, in ogni caso, responsabile in solido con il delegante per qualsivoglia inottemperanza procedurale. - Non verranno accettate partecipazioni con deleghe generiche “per persona da nominare”; omettendo tale dichiarazione, infatti, l'aggiudicazione diviene definitiva a nome dell'iscritto partecipante. - Grava su ciascun interessato l'onere di prendere preventiva visione degli allegati e del regolamento d'asta, pubblicati sul sito del gestore della vendita telematica. - Le offerte di acquisto dei lotti dovranno essere formulate dall'utente registrato ed abilitato, nell'ambito della scheda del lotto d'interesse, nei termini e secondo le modalità stabiliti nel presente avviso di vendita. Le offerte formulate saranno sottoposte alla preventiva verifica del gestore del portale, il quale si riserva la possibilità di annullare l'offerta inefficace o inammissibile, in quanto non conforme a quanto disposto nell'avviso di vendita. - Il Commissionario e il Liquidatore Giudiziale forniranno ogni utile informazione agli interessati sulle modalità di vendita e di partecipazione, oltre che sulle caratteristiche e sulla consistenza del bene. Non verranno considerati come invalidanti la gara eventi, fortuiti o meno, che afferiscano esclusivamente agli apparecchi degli utenti, quali a mero titolo esemplificativo: problemi di connessione alla rete internet, malfunzionamenti dell'hardware e del software del partecipante, ecc. - Ogni offerta sarà ritenuta valida ed efficace solo previo versamento di una cauzione pari al 10% del prezzo offerto da corrispondere sul conto corrente intestato al soggetto specializzato, Edicom Servizi S.r.l., esclusivamente tramite bonifico bancario, in base alle istruzioni fornite dal sistema durante la procedura guidata di iscrizione alla gara, alle seguenti coordinate: Codice IBAN IT06 Z030 6904 0000 0004 900, indicando quale causale di versamento “C.P. 5/2015 TRIB. TERMINI IMERESE – CAUZIONE LOTTO N. ”. - L'offerta perde efficacia quando è superata da successiva offerta per un prezzo maggiore effettuata con le stesse modalità. - Al fine di garantire la massima partecipazione degli interessati e assicurare il miglior realizzo alla procedura, in caso di pluralità di offerte e di rilanci effettuati nei 5 (cinque) minuti antecedenti all'orario di scadenza della gara telematica, sarà disposto il prolungamento della stessa fra gli offerenti di ulteriori 5 (cinque) minuti fino all'esaurimento definitivo delle offerte. - La gara sarà dichiarata conclusa quando sarà trascorso il tempo massimo di 5 (cinque) minuti, senza che vi siano state offerte telematiche migliorative rispetto all'ultima offerta valida. - L'offerente che avrà fatto l'ultima offerta valida sarà dichiarato aggiudicatario provvisorio del bene. - Agli offerenti non risultati aggiudicatari, la cauzione verrà restituita, dedotto il bollo dovuto per legge e al netto degli oneri bancari, se previsti, secondo le modalità indicate nel sito. - Il presente avviso di vendita esclude esplicitamente l'applicazione dell'art. 107, 4 comma, della L.F., sicché non potranno essere accettate offerte irrevocabili d'acquisto migliorative successive alla data di aggiudicazione provvisoria. - Tutte le comunicazioni ai partecipanti alla gara e all'aggiudicatario provvisorio relative agli sviluppi e agli esiti della vendita telematica verranno effettuate dal Commissionario all'indirizzo e - mail e/o PEC e/o ai recapiti indicati dagli utenti in fase di registrazione al portale. Degli esiti della procedura Edicom Servizi S.r.l. trasmetterà apposita relazione al Liquidatore Giudiziale, affinchè lo stesso informi il Giudice Delegato, il Commissario Giudiziale e il Comitato dei Creditori, ove costituito, mediante il deposito in cancelleria della relativa documentazione, ai sensi dell'art. 107, comma 5, della L.F. - Trascorsi i termini di cui all'art. 108, 1 comma, della L.F., senza che il Giudice Delegato abbia sospeso o impedito il perfezionamento della vendita, l'aggiudicazione potrà definirsi definitiva e ne sarà data comunicazione all'aggiudicatario tramite raccomandata a/r o PEC. - L'aggiudicatario definitivo dovrà corrispondere l'intero prezzo offerto, detratta la cauzione già prestata, a mezzo bonifico bancario, con causale di versamento “C.P. 5/2015 TRIB. TERMINI IMERESE – SALDO PREZZO LOTTO N. _ ” sul conto corrente intestato alla procedura concordataria (le cui coordinate saranno comunicate dal Liquidatore Giudiziale a mezzo raccomandata A/R, e – mail certificata o fax), in un'unica soluzione entro e non oltre il termine di 90 (novanta) giorni dal ricevimento della comunicazione, con tempestivo invio al Liquidatore Giudiziale della relativa contabile. - L'aggiudicatario è tenuto, entro il medesimo termine fissato per il saldo del prezzo, a versare sul conto corrente della procedura a mezzo bonifico bancario, un'ulteriore somma a titolo di fondo spese pari al 20% del prezzo di aggiudicazione per tutte le spese e gli oneri inerenti e conseguenti alla vendita posti a suo carico. Qualora detta somma dovesse risultare insufficiente, l'aggiudicatario sarà tenuto a integrarla nella misura che il Liquidatore Giudiziale si riserva di indicare, entro il termine di 15 (quindici) giorni dalla comunicazione, pena la decadenza dall'aggiudicazione. L'eventuale eccedenza che dovesse risultare all'esito dell'integrale assolvimento di tali oneri sarà restituita all'aggiudicatario. - Le somme versate dall'aggiudicatario si intendono, innanzitutto, imputate in conto al fondo spese di trasferimento e, per il residuo, al prezzo di aggiudicazione. - Il pagamento dei compensi di vendita spettanti al Commissionario, calcolati nella misura sopra indicata, dovrà essere effettuato entro e non oltre 10 (dieci) giorni dall'aggiudicazione definitiva direttamente sul conto corrente intestato a Edicom Servizi S.r.l. mediante bonifico bancario alle seguenti coordinate: Codice IBAN IT06 Z030 6904 0000 0004 900, indicando quale causale di versamento “COMPENSI DI VENDITA – PROCEDURA N.R.G. 5/2015 TRIBUNALE DI TERMINI IMERESE LOTTO N. _”. - In caso di inadempienza, verrà dichiarata la decadenza dell'aggiudicatario, con conseguente incameramento della cauzione, al netto dei compensi di vendita spettanti al Commissionario, che, pertanto, sarà definitivamente acquisita all'attivo del concordato e la procedura potrà indire un nuovo esperimento ovvero decidere di dar luogo all'aggiudicazione a favore del soggetto che abbia presentato la seconda migliore offerta. In caso di successiva vendita o di successiva aggiudicazione del bene al secondo miglior offerente ad un prezzo inferiore, l'aggiudicatario decaduto sarà tenuto al pagamento della differenza. - Il Commissionario trasferirà sul conto corrente intestato alla procedura le somme incassate dall'aggiudicatario a titolo di cauzione entro 10 (dieci) giorni dalla comunicazione, a cura del Liquidatore Giudiziale, dell'aggiudicazione definitiva. - Solo all'esito degli adempimenti precedenti e dell'integrale pagamento del prezzo di aggiudicazione e delle spese tutte occorrenti all'assolvimento degli oneri inerenti, connessi e consequenziali alla vendita, la proprietà del bene verrà trasferito all'aggiudicatario con decreto di trasferimento o, se diversamente stabilito dagli organi della procedura, con rogito notarile presso il Notaio che sarà indicato dal Liquidatore Giudiziale, con spese e oneri a carico dell'aggiudicatario (la mancata presentazione davanti al Notaio da parte dell'aggiudicatario comporterà la revoca dell'aggiudicazione con incameramento della cauzione da parte della procedura). Il titolo sarà trascritto nei registri immobiliari a cura della procedura concordataria e a spese dell'aggiudicatario. - Una volta eseguita la vendita e riscosso interamente il prezzo, la cancellazione delle iscrizioni relative a diritti di prelazione, nonché delle trascrizioni dei pignoramenti e dei sequestri conservativi e di ogni altro vincolo saranno ordinati dal Giudice Delegato ex art. 108, 2 comma, LF. - L'aggiudicatario che intenda avvalersi di benefici fiscali previsti dalla legge, dovrà rendere la relativa dichiarazione, al più tardi, al momento dell'aggiudicazione e produrre la relativa documentazione entro il termine fissato per il versamento del saldo prezzo, affinchè il Giudice Delegato ovvero il Notaio rogante possa darne atto nel successivo atto di trasferimento. - Qualora l'aggiudicatario, per il pagamento del saldo prezzo, intenda fare ricorso ad un contratto bancario di finanziamento con concessione di ipoteca di primo grado sull'immobile acquistato, entro il termine fissato per il versamento del saldo del prezzo, le somme dovranno essere erogate dalla banca (a seguito della sottoscrizione del contratto definitivo di mutuo contenente l'atto di assenso all'iscrizione ipotecaria di primo grado, ai sensi dell'art. 2822 C.C., e la delega del mutuatario alla banca, ex art. 1269 C.C., per il versamento dell'importo mutuato direttamente alla procedura) mediante bonifico bancario sul conto corrente intestato alla procedura concordataria (le cui coordinate saranno comunicate dal Liquidatore Giudiziale a mezzo raccomandata con A/R, PEC o FAX), ovvero, in alternativa, mediante assegno circolare non trasferibile intestato a C.P. 5/2015 TRIBUNALE DI TERMINI IMERESE – LOTTO N. _”. - Contestualmente al saldo del prezzo, il contratto di mutuo ipotecario dovrà essere consegnato in copia autenticata dal Notaio rogante, per la necessaria menzione del medesimo nell'emanando atto di trasferimento. - Nel decreto di trasferimento o nel rogito notarile sarà inserita la seguente dizione "rilevato che il versamento di parte del prezzo relativo al trasferimento del bene oggetto del presente decreto è avvenuto mediante erogazione della somma di €. da parte di____________ a seguito del contratto di mutuo a rogito _________del , rep. e che le parti mutuante e mutuataria hanno espresso il consenso all'iscrizione di ipoteca di primo grado a garanzia del rimborso del predetto finanziamento, si rende noto che, conformemente a quanto disposto dall'articolo 585, comma 3, c.p.c., è fatto divieto al Direttore dell'Ufficio di Pubblicità Immobiliare dell'Agenzia del Territorio di trascrivere il presente Decreto se non unitamente all'iscrizione dell'ipoteca di cui all'allegata nota"; in caso di revoca dell'aggiudicazione le somme erogate saranno restituite direttamente all'istituto di credito mutuante senza aggravio di spese per la procedura. - Relativamente ad ogni condizione di vendita non espressamente indicata nel presente avviso si rinvia al regolamento e alle condizioni generali indicate sul portale www.doauction.it. - Gli organi della procedura concorsuale si riservano, a proprio insindacabile giudizio e senza obbligo di motivazione, di sospendere ovvero interrompere la vendita in qualsiasi momento. ***** - Il presente avviso di vendita, unitamente all'autorizzazione rilasciata dal Giudice Delegato e alla perizia estimativa, con gli allegati fotografici e planimetrici, verrà pubblicato, almeno 45 giorni prima della vendita, a cura di Edicom Servizi, nella qualità di “soggetto legittimato alla pubblicazione”, sul Portale delle Vendite Pubbliche del Ministero della Giustizia ex art. 490, 1 comma, c.p.c., nonché sui siti internet www.asteannunci.it, www.asteavvisi.it, www.canaleaste.it, www.rivistaastegiudiziarie.it, e sui portali correlati al servizio Aste.click. - Apposite campagne pubblicitarie saranno effettuate attraverso i canali commerciali e i principali social network Facebook, Twitter e Google, nonché attraverso il servizio Mail Target con l'invio mirato di 250 missive con l'annuncio della vendita e sintesi della descrizione dei beni ad appartenenti a categorie potenzialmente interessati alla partecipazione su tutto il Territorio nazionale. - Inoltre, verrà affisso il cartello con la dicitura “vendesi” presso ciascuna unità immobiliare posta in vendita, con indicazione del numero della procedura e del recapito telefonico del Liquidatore Giudiziale ed inviata una comunicazione ad hoc all'amministratore di condominio per la circolarizzazione della data di vendita agli altri condomini. - Infine, il presente avviso di vendita sarà notificato, ai sensi dell'art. 107, 3 comma, della L.F., a cura del Liquidatore Giudiziale, a ciascuno dei creditori ipotecari o comunque muniti di privilegio sull'immobile tramite PEC o a mezzo Ufficiale Giudiziario. ***** Per ogni ulteriore informazione, gli interessati possono rivolgersi al Liquidatore Giudiziale, Avv. Sonia Lecca, con studio legale in Cefalù (PA), Piazza Bellipanni n° 32, tel./fax 0921.922444, cell. 3283815148, PEC: sonia.lecca@cert.avvocatitermini.it, e - mail: sonile76@gmail.com e al Commissionario Edicom Servizi S.r.l. (a quest'ultimo anche per il supporto tecnico durante le fasi di registrazione e di iscrizione all'asta telematica) con sede in Palermo, Via Marchese di Villafranca, tel. 091.7308290, fax 091.6261372, e – mail: info@doauction.it, PEC: commissionario.edicom@pec.it. Il Liquidatore Giudiziale Avv. Sonia Lecca

Dati sulla vendita telematica

Esito della vendita

Non disponibile

Prezzo base

€ 100.418,00


Rilancio minimo

€ 2.000,00

Offerta minima

€ 100.418,00


Cauzione

10% del prezzo offerto

Inizio gara

07/09/2020 12:00:00


Inizio iscrizione gara

07/09/2020 12:00:00

Termine iscrizione con bonifico

22/09/2020 11:00:00


Termine iscrizione con carta di credito

Termine gara

22/09/2020 12:00:00


Prolungamento Asta

5 minuti

Informiamo che i dati pubblicati nella presente scheda vengono trasmessi ed acquisiti dal portale vendute pubbliche nel rispetto del D.M. 5.12.2017 e la successiva pubblicazione delle specifiche tecniche nella G.U. N.16 del 20-1-2018 – che attesta la piena funzionalità dei servizi del portale delle vendite pubbliche. La società non si assume alcuna responsabilità in caso di difformità dei dati trasmessi dal suddetto portale né in relazione alla documentazione ufficiale fornita dagli organi della procedura e/o in relazione alla mancata omissione di dati sensibili come da provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali G.U. n. 47 del 25/02/2008 e da normativa GDPR, regolamento (UE) n. 2016/679.