Terreno
Trib. di Milano, Proc. 169/2013, Lotto 1
Cod. Inserzione: 2109673
Cod. Inserzione: 2109673
Prezzo base

€ 470.250,00

Data asta
13/03/2024 15:00
Tipologia
ALTRA CATEGORIA
Modalità di vendita
Sincrona mista
Dati del bene: Terreno
Terreno

Descrizione:

I terreni risultano censiti al Catasto Terreni del Comune di Vimodrone al Foglio 20: Particella 13 - Seminativo Irriguo - Classe 1 - Superficie 28.150 mq - R.D. € 269,58 - R.A. € 268,96; Particella 18 - Bosco ceduo - Classe U - Superficie 290 mq - R.D. € 0,60 - R.A. € 0,09; Particella 22 - Prato - Classe 1 - Superficie 22.170 mq - R.D. € 227,85, - R.A. € 206,10 Su di esso non insistono fabbricati alcuni. L'area è attraversata sul lato nord da una servitù non aedificandi a favore della Snam Rete Gas con l'obbligo di non costruire opere di qualsiasi genere, come pure fognature e canalizzazioni chiuse, sulla parte dei fondi di sua proprietà, a distanza inferiore di mt 6 dall'asse della tubazione, nonché di mantenere la superficie asservita a terreno agrario, con la possibilità di eseguire sulla stessa le normali coltivazioni. I terreni ricadono in zona: Vincoli e limitazioni/PdR 6.0) - in parte in fascia di rispetto elettrodotti di cui al PdR 10.0, Parte II, Titolo I , Capo IV "Disciplina generale delle fasce di rispetto" Quadro Urbanistico Generale (PdR 7a.0); - Ambito del territorio naturale, T5, di cui al PdR 10.0, Parte II, Titolo II "Disciplina degli ambiti Territoriali" capo V; - Gamma Funzionale GF3, di cui al PdR 10.0, Parte II, Titolo I, Capo secondo "Destinazioni d'uso disciplina generale"; - Classi di sensibilità Paesaggistica (PdR8b.0); - Classe IV di cui al PdR 10.0, Parte III, Titolo I "Disposizioni in materia di paesaggio" Carta della fattibilità geologica per le azioni di piano/Tav 5a); - Area a pericolosità sismica locale Z4a Art. 67 Gamma funzionale GF3 comma 1; - Ambito prevalentemente in stato di naturalità, destinato o destinabile all'esercizio delle attività agricole, silvicole, florovivaistiche, zootecniche, anche con presenza di altre attività pertinenti le aree in stato di sostanziale naturalità. Il PdR esercita un'azione finalizzata alla conservazione della prevalente condizione naturale fermo restando il mantenimento e lo sviluppo di forme consapevoli di fruizione territoriale. comma 2 - In linea generale sono ammesse le destinazioni d'uso esistenti, nonché quelle afferenti alle seguenti categorie: Re: residenziale; Cv Commerciale (esercizi di vicinato); Pe Pubblici esercizi; Sg servizi di interesse generale; Ag agricola. Sono ammesse le destinazioni d'uso assimilabili a quelle sopra elencate e che non risultano espressamente vietate per effetto del successivo comma 3. Le destinazioni Re, Cv, Pe potranno essere insediate esclusivamente nei seguenti casi: - in edifici esistenti alla data di adozione del PdR 2012 nei quali tali destinazioni risultano già in esercizio, anche in assenza dei presupposti soggettivi di cui all'art. 60 della LGT; - in applicazione del comma 1 dell'art 62 della LGT in edifici esistenti alla data di adozione del PdR 2012per i quali è necessaria la mutazione di destinazione d'uso con o senza opere, a condizione che risultino decorsi almeno due anni dalla dismissione dall'uso agricolo così come attestata dai competenti organi in materia di agricoltura e foreste; -nei casi previsti per espressa applicazione dell'articolo 102 comma 3. E' in ogni caso vietato l'insediamento delle destinazioni d'uso afferenti alle seguenti categorie (o assimilabili): Pr Produttiva, As artigianato di servizio, Cm commerciale (medie strutture di vendita), Cg commerciale (grandi strutture di vendita), Lg logistica e deposito di materiali), Ds Direzionale e terziaria specializzata, Dm direzionale e terziaria minuta, Ri ricettiva, Ra ricoveri di autovetture non pertinenziali, è vietato l'insediamento di sale da gioco. comma 4 nella Gamma funzionale GF3 si assume la seguente destinazione d'uso prevalente: Ag agricola. In definitiva per effetto degli art. 67 e 62 del piano delle regole, ed esaminata la tavola dei servizi si può dichiarare che la destinazione di piano è Agricola.
Indirizzo
via Bruno Buozzi
Nazione
Italia

Dati catastali:

Sezione Foglio Particella Subparticella Subalterno Subalterno2 Graffato
/ /
Dati sulla procedura
Tribunale
Milano
Procedura nr
169/2013
Rito
Nuovo Concordato Preventivo
Tipo
immobiliare
Lotto nr
1
curatore
Carmela Matranga
custode
Gobid International Auction Group Srl
Pubblicato online il
08/01/2024
Dati sulla vendita
Data vendita
13/03/2024 15:00
Prezzo base
€ 470.250,00
Offerta minima
€ 470.250,00
Valore in aumento in caso di gara
€ 5.000,00
Per partecipare alla vendita
Tipo vendita
SENZA INCANTO
Termine presentazione domanda
12/03/2024 13:00
Luogo della vendita
Via P.O. Vigliani 19 20148 Milano (MI) Italia
Informiamo che i dati pubblicati nella presente scheda vengono trasmessi ed acquisiti dal portale vendite pubbliche nel rispetto del D.M. 5.12.2017 e la successiva pubblicazione delle specifiche tecniche nella G.U. N.16 del 20-1-2018 – che attesta la piena funzionalità dei servizi del portale delle vendite pubbliche. La società non si assume alcuna responsabilità in caso di difformità dei dati trasmessi dal suddetto portale né in relazione alla documentazione ufficiale fornita dagli organi della procedura e/o in relazione alla mancata omissione di dati sensibili come da provvedimento del Garante per la protezione dei dati personali G.U. n. 47 del 25/02/2008 e da normativa GDPR, regolamento (UE) n. 2016/679.
Prezzo base

€ 470.250,00

Data asta
13/03/2024 15:00
Tipologia
ALTRA CATEGORIA
Modalità di vendita
Sincrona mista
Assistenza alla partecipazione

Scegli il servizio più adatto alle tue esigenze.

Scopri di più